Articoli in Evidenza

14 giugno 2018

Sport Marketing and media in Portugal for the FIFA World Cup 2018


altro interessante intervento dell'amico Duio Garzaro, sempre in inglese!

Last Saturday (9th June), at 11 am, left Lisbon, the plane carrying the Portuguese delegation towards Russia, where the national team, in day 15th June in Sochi, facing the Spanish team into the unprecedented Cup title of the FIFA World Cup. The last best campaign that the selection did, was in 2006, when it was eliminated by France in the semi-finals and lost the one of the third place to Germany, host of the world, thus, being in 4th place.

The fans are hopeful with the national team, more than in Euro 2016, when they would never bet that the title would come, in an unprecedented and as dramatic, as it was. Everyone knows Portugal is not a favorite, but it is a strong candidate to win the coveted trophy, for having a good set and not just Cristiano Ronaldo and 10 more players. At Euro Cup 2004, held in Portuguese territory, the then coach Luso-Brazilian, Luiz Felipe Scolari, campaigned for the fans, supported the national team as a whole and not just the players of his heart clubs. So, today is seen in the streets and windows, all over the country, patriotic supports the selection. Not for nothing, the Portuguese Football Federation, makes available on its website, a " fan guide "for those who go to Russia, helping them to have a good experience during the World Cup.
Sponsors of the selection, Supermarkets CONTINENT, SAGRES and NOVO BANCO invested, albeit timidly, in campaigns to sensitize the public to support and encourage team Cristiano Ronaldo towards the title. The CONTINENT, for example, says it continues "WITH WIN HUNGER" the SAGRES brewery says "For Portugal repeated the ritual," referring to the superstitions of the fans, which, at Euro 2016 were successful because they do not repeat them now, for, this time, the selection bring the world title. These and other sponsors, viz., also in campaigns that distribute kits with shirts and scarves with the colors of the national team for the fans to use during the games. GALP, a power supplier for the whole portuguese territory, a sponsor of the FPF, makes promotions for the brand's consumer to exchange experiences with the selection, as well as trips to Russia to watch the final match of the tournament, for example. NIKE, a sporting goods supplier, launched a new line of uniforms for the national team, but did not do any specific campaign for the Lusitanian market, as it did, for example, for the Brazilian.
As for the transmission of games for Portugal, the open broadcaster RTP, the main owner of TV and radio rights, transmit the entire tournament and SIC, which acquired the rights from RTP transmit only 8 games, 7 in phase groups and only 1 of the Portuguese team, who will face Morocco on 20th June  and the 8th match that the channel will broadcast will be in the last 16. Already on pay - TV channels, the SPORTV broadcaster will broadcast all the games of the tournament.

15 maggio 2018

Champions League : Pepsi al Max!

ITALIA, MILANO, 8 MAGGIO 2018 #LOVEITLIVEIT – UEFA e Pepsi® annunciano che sarà Dua Lipa l’artista musicale a esibirsi durante l’edizione 2018 della “UEFA Champions League Final Opening Ceremony presented by Pepsi”. La pluripremiata cantante di ‘New Rules’ scenderà in campo per aiutare i fan di ogni angolo del globo a celebrare il proprio amore per il calcio e ad accrescere le proprie aspettative pochi minuti prima che l’evento sportivo più seguito al mondo ogni anno abbia inizio a Kiev, Ucraina, sabato 26 maggio.


Nel terzo anno della tanto attesa “UEFA Champions League Final Opening Ceremony presented by Pepsi”, Dua Lipa salirà su un palco realmente globale, in cui i mondi della musica, dell’intrattenimento e dello sport si uniranno per offrire ai fan un’esperienza indimenticabile, siano essi presenti allo stadio o sintonizzati da casa. Dua Lipa, che detiene il primato come cantante femminile più giovane di sempre ad aver totalizzato un miliardo di visualizzazioni su YouTube, tuttora l’artista femminile più ascoltata al mondo su Spotify, eseguirà alcune hit estratte dal suo ultimo album, tra cui “IDGAF” e “New Rules”, disco di platino in diciotto Paesi. L’album della superstar globale ha venduto oltre 2.2 milioni di copie e 17 milioni di singoli in tutto il mondo.

Dua Lipa ha dichiarato: “È stato un grande onore ricevere la richiesta a esibirmi alla ‘UEFA Champions League Final Opening Ceremony presented by Pepsi” da parte di UEFA e Pepsi – è una di quelle opportunità che capitano una volta nella vita. Non vedo l’ora di prendere parte a un evento così eccitante davanti ai miei fan – ho in programma uno spettacolo indimenticabile!”
La Finale di quest’anno verrà disputata all’NSC Olimpiyskiy Stadium di Kiev sabato 26 maggio, e verrà trasmessa in più di 220 Paesi nel mondo.

“Un brand tanto radicato nella musica quanto nel calcio, Pepsi vuole celebrare la passione e l’amore dei fan e permettere loro di vivere la partita come mai prima d’ora. Portare una delle star musicali di maggior tendenza a uno degli eventi sportivi più importanti al mondo servirà proprio a questo”, dichiara Natalia Filippociants, Senior Marketing Director, Global Pepsi Trademark, Global Beverage Group, PepsiCo. “Dua Lipa è una musicista fenomenale e siamo molto eccitati all’idea che faccia ballare l’intero stadio appena prima di un momento tanto importante a livello globale per lo sport che tutti amiamo e viviamo”.

Affiancandosi alla duratura sponsorizzazione della UEFA Champions League da parte di PepsiCo, Pepsi MAX ha lanciato la campagna globale “LOVE IT. LIVE IT. FOOTBALL.”, che vede
protagonista una line-up di calciatori di fama mondiale: Leo Messi, Marcelo, Toni Kroos, Carlli Lloyd e Dele Alli. La campagna global mette in connessione l’arte e lo sport per dare vita allo splendido gioco – dentro e fuori dal campo – e include un nuovo ed energico spot TV globale e un design del packaging personalizzato da parte di artisti provenienti da tutti i Paesi di origine dei calciatori.

Guy-Laurent Epstein, UEFA Events SA Marketing Director, ha commentato: “Siamo entusiasti di collaborare con il nostro partner Pepsi alla realizzazione della Cerimonia di Apertura della finale di UEFA Champions League per il terzo anno consecutivo. Pepsi è sinonimo di unione tra musica, intrattenimento e sport, e l’evento di quest’anno è concepito come una grande occasione. Siamo eccitati all’idea di ospitare Dua Lipa a Kiev. La sua energia permetterà di offrire alla folla lo spettacolo perfetto appena pochi secondi prima che lo scontro finale del calcio europeo abbia inizio”.


Per ulteriori informazioni, visita www.facebook.com/uefachampionsleague e la pagina Facebook ufficiale di Pepsi Italia. Partecipa alla conversazione online utilizzando l’hashtag #LOVEITLIVEIT.

8 maggio 2018

The Football and Marketing situation in Portugal.


Oggi apriamo al contributo Duio Garzaro che ci illustra la situazione del calcio portoghese.
Un grazie a lui per il contributo!

On these weekend was disputeded the route number 32 of the "Liga NOS" 17-18 and FC Porto's practically the national championship if win or tie on the next match and Benfica lose to Sporting.

Unfortunately, the headlines of the main newspapers in the country, do not concern who will be the champion team of this season but the corruption scandals that involve directors of Benfica, Sporting and Porto. Scandals that increasingly stain the images of the main clubs in the country and how the performance of the athletes and their respective teams are matters that are left for the fans to discuss among themselves in the streets and bars of the country.
For us sports marketing professionals, it is a bad moment to work in Portugal. In addition to these scandals, it is not usual for clubs and the Portuguese Football Federation to do marketing actions to captivate their target audience, which justifies low ticket sales during all national league.
I see that despite this terrible scenario, with a lot of work, in the long run, we can change the whole situation and Portuguese football can have a competitive league and become an interesting product for the costumers and the leaders.

2 maggio 2018

GP Baku: non è solo la gara

Oramai la linea tra semplice intrattenimento sportivo o a tutto tondo è tracciata,
sempre più la partita sportiva non è l'unica cosa che possiamo trovare negli eventi internazionali.
Ad esempio il gran premio di Formula Uno di Baku (Azerbaigian), sarà l'occasione per sentire cantare Jamiroquai, Christina Aguilera e altri artisti.

Un modo per attirare non solo in fans della gara automobilistica ma anche gli appassionati delle pop stars e aumentare il numero dei biglietti venduti, attrarre turismo nella regione e rende l'evento un successo nel suo complesso.

Un modo quindi, da imitare che dovrebbe essere la tendenza da seguire anche per gli eventi italiani,
 troppo spesso l'autoreferenzialità dei vertici vedono nelle feste private e per pochi un modo per far sentire la propria appartenenza ad una elite, ma questo esscludere porta a non appassionare le masse che come detto, sono escluse.
Si tratta quindi di pensare diversamente, o più correttamente in maniera totalmente opposta all'abitudine italica.
Qualcosa su cui riflettere a fondo nella creazione dei prossimi appuntamenti internazionali.

24 aprile 2018

Russia 2018: alcune cose da sapere sul Mondiale di calcio


Si avvicina velocemente la fine dei campionati di calcio e questo significa che il mondiale di Russia 2018 è ormai alle porte. Questo significa che è tempo di guardare alla Russia e alle strutture del mondiale che già sono costate troppo, ben 11,8 miliardi di dollari contro una previsione iniziale di costi pari a 7 miliardi di dollari. Tuttavia le cifre risultano certamente in linea con i precedenti organizzatori, infatti il Brasile spese 12 miliardi di dollari mentre la Polonia per gli europei arrivò a 20. La somma di finanziamento maggiore è stata concessa dallo Stato che coprirà il 58% circa della somma complessiva, il 14% è stato elargito dai governi locali, mentre la quota restante è stata messa da società statali o private. 
La cifra però a cosa è servita? Si può dire che il 40% del budget è servito per la ristrutturazione o costruzione degli stadi. Bisogna però ammettere che in alcuni casi gli stadi costruiti in Russia sono davvero straordinari, tra questi spicca lo stadio di Krasnodar con uno schermo pari a tutta la parete interna della copertura dello stadio. Già in questa stagione usato per creare emozionanti video per i tifosi della squadra locale ed è facile prevederlo come sede di eventi prestigiosi nei prossimi anni. Farà certamente tendenza. Peccato però non sia tra gli stadi del mondiale, si dice per lotte politiche tra il presidente Putin e l’amministrazione locale.Lo stadio Luzniki di Mosca, con i suoi 81000 posti a sedere sarà il più ampio di tutti e per questo sede della finale; il più piccolo è invece quello di Ekaterinburg con 35.000 posti, che è anche la città più a est. La sede più insolita sarà certamente Kaliningrad, piccolo spezzone di Russia chiuso tra la Polonia e i Paesi Baltici. I grandi colossi televisivi trasmetteranno le partite nel mondo e tra le paytv spiccano le multinazionali Sky (Messico, Panama, Costarica), Bein sport (Francia, Marocco, Tunisia), Direct tv (Argentina, Colombia,Uruguay), Fox Sport per il Brasile. Nel resto del mondo le partite saranno in chiaro. Ovviamente non mancherà la possibilità di seguirle anche sul web, per esempio con le dirette dei migliori siti di scommesse, che faranno a gara per proporre l'esperienza più completa ai tanti appassionati che seguiranno l'evento anche dal quel punto di vista. Per chi volesse vedere le partite dal vivo la nota dolente è che i costi dei biglietti saranno del 16% più cari rispetto al mondiale brasiliano a meno che non si sia in possesso di passaporto russo, il che permetterebbe sconti interessanti.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...