Seleziona una pagina

Non sono molte le aziende che con la presenza del Corona Virus possono dirsi in uno stato di salute positivo. La Comdirect Bank è certamente una di queste fortunate. L’istituto bancario con sede a Quickborn, ha saputo aumentare il proprio utile ante imposte nel primo semestre 2020 del 372% rispetto all’anno 2019.

L’ingresso di questa banca nelle sponsorizzazioni, risale al 2017 quando sponsorizzò la nazionale tedesca di volley . Sin da questo primo intervento la banca desidera andare oltre il classico modo di fare sponsorizzazione (banner, cartelloni, sponsor di maglia) per far percepire i valori dell’istituto anche nella modalità di promozione attraverso la pallavolo.

Essendo la pallavolo, in Germania, divenuta uno sport altamente professionale , grazie alla presenza di varie tecnologie al servizio degli utenti e degli appassionati. Comdirect ha voluto affiancarsi al volley notando la qualità del prodotto e il fatto che combaciasse con il target e il “lifestyle” a cui volevano lanciare un messaggio: i giovani. Il messaggio così elaborato non è più di uno sponsor classico, ma di una azienda che è vicina alla pallavolo ed è parte della “tribù degli appassionati”. I risultati sono tali che Mattias Hach (marketing comdirect Bank) può affermare che “i KPI sono sensazionali”.

La pallavolo non basta più e la banca è entrata anche nel mondo del calcio (Amburgo e Borussia Dortmund). Il problema era trovare un tema comune che potesse collegare i tifosi di volley e quelli di calcio. La banca, in collaborazione con il Borussia Dortmund, ha implementato i servizi digitali di pagamento che, anche a causa del Corona Virus, sono diventati un modo più sicuro per qualsiasi attività che necessita di transazioni in denaro. Grazie a una modalità emozionale ed interattiva creata apposta per il target Comdirect ha già acquisito 10.000 nuovi clienti.

Inizialmente in Comdirect c’era una sola persona a occuparsi delle sponsorizzazioni e doveva essere supportato da una agenzia esterna. Ora l’ufficio interno è composto da ben 5 persone che se ne occupano a tempo pieno. Il loro lavoro consiste in: controllo, idee, contenuto, implementazione e supporto dei partner sportivi. La filosofia che si è fatta propria è che l’essenza della sponsorizzazione sta nell’attivazione e nella vitalità della partnership. L’obiettivo è inventare sempre qualcosa di nuovo. Hanno capito che la sponsorizzazione tradizionale non porta una utilità marginale sufficiente.

Per chi sapesse il tedesco lascio qui sotto un video di sicuro interesse