Seleziona una pagina

Una delle discipline più in crescita in questo periodo è certamente il Paddel. Anche grazie al coronavirus questo sport ha avuto modo di giovarsi e poter essere preferito a molti altri, specie quelli di gruppo come calcio, basket e volley.

A suo favore ha giovato anche il fatto che molti VIP e atleti del tennis lo hanno praticato o lo praticano facendosi anche immortalare durante le partitelle benefiche o gli allenamenti. L’imitazione delle celebrity nella pratica del paddel aiuta a sentirsi parte di una cerchia ristretta ed elitaria. Ormai anche nei tennis club sono molti i campi riconvertiti al Paddel, anche per gli inferiori costi di gestioni di questi ultimi rispetto alla costosissima terra rossa. Sono anche frequenti trasformazioni di campi da calcetto in campi da Paddel per approfittare del momento proficuo. Ma sarà sempre così o parliamo di una moda temporanea.

Se guardiamo il recente passato certamente possiamo pensare ad una moda che non avrà una vita lunga, massimo 5 o 6 anni. Fenomeni simili in passato ci sono già stati, uno per tutti lo squash. Negli anni ’90 era lo sport del momento e pochi non lo conoscevano almeno di fama, ora però è difficile trovare campi laddove,ai tempi ce n’erano moltissimi. La differenza potrebbe farla una maggiore attenzione della Federazione Tennis, se quest’ultima decidesse di investire molto per mantenere viva l’attenzione e creare una scuola apposita per la disciplina allora le opportunità del paddel sarebbero molte di più.