Seleziona una pagina

Un articolo di sportchau.de riporta indiscrezioni secondo cui il Barcellona non ha solidità finanziaria sufficiente per andare avanti. Secondo la radio catalana RAC1 la società dovrebbe risparmiare 190 milioni di Euro di stipendio per rientrare dalle attuali perdite ed evitare la bancarotta. Ma i calciatori hanno rifiutato il decurtamento di stipendio. La causa principale è, manco a dirlo, il coronavirus che ha azzerato le entrate da biglietteria e ha visto anche la UEFA diminuire le cifre a favore della società catalana. Altra entrata che latita è quella dei turisti che fanno tour allo stadio e comprano merchandising allo shop del Bernabeu.

Anche in questo caso la causa del dissesto è da imputare ad un eccessivo investimento nei giocatori, negli ultimi anni le acquisizioni sono infatti state molto/troppo onerose.

Le previsioni del club sono sul 2021 sembrano basate, per altro, su troppe incognite: entrate da stadio aumentate pensando ad una capienza che passa dal 25% attuale al 100%, arrivo dei turisti (non scontato a causa dei lockdown). Nonostante questo ottimismo, la previsione è di 200 milioni in meno rispetto alla stagione 2019/20.

Come già molti altri club, si guarda con attenzione alla creazione di una SuperLeague in stile americano con tutti top team europei, c’è chi dice che già JP Morgan sia interessata a finanziarla inizialmente e che questo tipo di format possa portare molti più denari alle squadre inserite. Chissà se il Covid porterà anche a questo tipo di novità in breve tempo…