Articoli in Evidenza

11 novembre 2019

Ritter Sport e Borussia Dortmund: merchandising vincente

Quando lo sponsor crede davvero in quello che sei lo vedi nelle attivazioni e nella ricerca di business innovativi.
Questo è il caso di Ritter Sport, celebre barretta di cioccolato, e la sua sponsorizzazione/partnership con il Borussia Dortmund.
Infatti si è andata a creare una nuova barretta di cioccolato con un gusto differente da quelle già in commercio. Qui sta la differenza da alcuni tentativi che si vedono anche in Italia.

Fare un prodotto che abbia caratteristiche uniche, che veda la personalizzazione in toto sulle tue esigenze, immagine e valori, dice quanto lo sponsor sia disposto a prendersi anche un rischio di impresa per legarsi ad una realtà sportiva. Se poi, come nel caso preso in esame, lo trovi in vendita non solo allo stadio di Dortmund ma anche al supermercato o negli store monomarca Ritter Sport (come è capitato a me a Berlino), allora è qualcosa di davvero importante.

Altro discorso, più semplice da realizzare, ma certamente meno di impatto è il cambio di packaging.
Attività che sta prendendo piede in Italia, anche se lentamente. Questo fa pensare spesso di fare marketing innovativo, ma come avete visto siamo comunque indietro e di molto.

Vendere solo nel luogo (palazzetto o stadio) dove si svolgono le partite casalinghe della società sportiva un prodotto che posso trovare anche al supermercato, magari anche a prezzo inferiore senza il packaging della squadra, non ha un reale valore aggiunto . Anche perchè il pacchetto confezionato in modo particolare non dà particolari benefit a chi lo compra, non ha legami di tipo benefico (se lo compri aiuti la causa "x"), resta solo una cartaccia. 

Questo porta ad una conclusione amara per le sponsorizzazioni sportive italiane, al momento è difficile che l'azienda sponsor si identifichi ed impegni in modo da rischiare qualcosa, verso la realtà sportiva che sostiene. Colpa probabilmente di una mancanza di conoscenza del target a cui la singola realtà sportiva fa riferimento. Non conosciamo infatti, i gusti e le propensioni all'acquisto delle persone che seguono e tesserano le singole realtà italiane.

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sport è condivisione! se ti va fammi sapere cosa ne pensi di quanto trovi in questo post

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...