Articoli in Evidenza

25 marzo 2019

I Pit Stop di Formula 1 e la comunicazione interna delle tua società sportiva

Una delle cose più comuni che avviene nelle società sportive, ma anche uno degli errori più gravi, è l'assenza o l'errata strutturazione della comunicazione interna.
Per comunicazione interna (C.I.) si intende quella comunicazione che parte da un soggetto interno ad una realtà sportiva e che interessa uno o più soggetti sempre interni alla stessa realtà (società, federazione, etc.).
Avviene tra giocatori, tra allenatori e giocatori, ma anche tra dirigenti. In quest'ultimo caso è spesso sottovalutato.
Capita infatti che nei "piani alti" valga la regola per cui se hai bisogno di una informazione sei tu che te la devi cercare; questo è grave specie se riguarda il marketing e la comunicazione.
Compito infatti dell'ufficio marketing e comunicazione è la raccolta e diffusione delle notizie.
Per raccolta si intende la ricezione delle notizie interne (risultati, stato di salute dei giocatori, eventi, etc.) e non la ricerca delle stesse. Infatti, fin quando le persone da contattare sono 4 il discorso può ancora reggere alla prova dei fatti, ma diventa qualcosa di drammatico quando le fonti da contattare diventano 5 o 10 volte tanto...

18 marzo 2019

L'etica del management sportivo

L'etica nel lavoro è una tematica molto spesso abusata in convegni di vario genere e tipo.
Spesso viene anche usata nelle presentazioni delle realtà sportive di vario genere e grado alla voce "i nostri valori".
Ma è qualcosa in cui si crede davvero?
Una domanda che può suscitare sconcerto o sorrisi, ma che non può lasciare indifferenti.
Spesso infatti, in un modo o nell'altro, è proprio la dirigenza ad essere antitetica ai propri valori e a quelli che intende far rispettare ai propri tesserati.
Penso alle società che in maniera molto attenta pretendono il rispetto degli accordi in ogni dettaglio mentre dal canto loro su tematiche importanti come pagamenti, orari di lavoro, etc. possono richiedere più del dovuto o di quanto sia disposto dal contratto stesso.
Penso alla volontà delle realtà sportive di far rispettare le regole interne da atleti e famiglie e alla stessa volontà dell'ente sportivo di cercare scappatoie dalle leggi nazionali per pagare meno o semplicemente perchè ritiene un adempimento al pari di una scocciatura.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...