Articoli in Evidenza

8 novembre 2017

NBA e Nike: le magliette rotte creano un caso

Come anche alcune testate giornalistiche hanno subito sottolineato, si sta aprendo un caso importante nella NBA.
Il nuovo fornitore Nike (fino all'anno passato era Adidas), ha seri problemi d'immagine.
Infatti si stanno verificando casi tra i giocaotri, in cui le magliette si strappano troppo facilmente a causa di contatti che non dovrebbero creare quei danni.
L'ultimo e più eclatante dei casi è avvenito e Lebrown James, in diretta televisiva.
Questa è di per sè, una aggravante non da poco, con tanto di tweet del campione sui suoi profili social e ovviamente di stupore da parte dei suoi molteplici fans.
Che succeda a un giocatore qualsiasi non scompone molte, se succede però a una delle stelle il problema è maggiore, i commenti negativi possono influenzare pesantemente il giudizio sul prodotto e sul marchio. L'intera linea da basket di Nike, se il problema dovesse reiterarsi troppo, rischia il flop.
Neanche farlo apposta, proprio in prestagione, alla presentazione delle divise, Nike aveva sottolineato la capacità delle sue divise di essere più elastiche e traspiranti, a vantaggio dei giocatori.
Ironicamente possiamo dire che lo squarcio fa certamente traspirare molto, ma non è quello che si poteva pensare.
Per ora Nike indaga sull'accaduto e non fornisce giustificazioni precise.

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sport è condivisione! se ti va fammi sapere cosa ne pensi di quanto trovi in questo post

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...