Articoli in Evidenza

28 luglio 2015

Fed Cup: e la strana scritta apparsa a Genova (repost)

Sono passate alcune settimane dalle partite giocate a Genova per la Fed Cup (la coppa Devis femminile) ma non riesco ancora a darmi una spiegazione della scritta "Liguria" apparsa sul campo.
Nei tornei si è soliti mettere il luogo in cui si gioca (Dubai, Madrid, Roma, etc.) non mi è mai capitato di vedere scritto una indicazione sul campo differente da quella che indicasse città o nome del torneo, ad esempio a Londra si scrive Wimbledon... ovviamente.
Ma perchè mai Liguria?
Promozione del territorio? e basta una scritta?
Sicuri di non confondere le cose a danno di Genova?
Già perchè il problema è che da tutto ciò Genova poteva trarne vantaggio, ma mettendo Liguria non si capisce un granchè, poichè non essendoci motivazione la gente è indotta a ragionare per somiglianze, ergo il problema di capire se è "Liguria" un quartiere di Genova (come Wimbledon per Londra) o altro... 
La risposta la lascio in sospeso volutamente.

AGGIORNAMENTO 26.5.2015
Per altro l'errore è stato ripetuto in Puglia con la scritta regionale e non della città in cui la partita veniva giocata, unico caso di tutti i tornei presenti nelle massime competizioni maschili e femminili... riflettiamoci.

21 luglio 2015

Davvero il golf non ha bisogno dei social networks? (repost)

Parlando con vari dirigenti di golf club un discorso che mi è stato fatto riguardava l'utilità di Facebook, Twitter e gli altri social networks per la promozione del golf.
Il discorso fattomi era del tipo che il golf è un mondo chiuso e molto piccolo, che tutti conoscono i campi e sanno già dove andare. Il periodo di crisi non fa aumentare le iscrizioni e per tanto non è utile promuovere sui social qualcosa che non può attirare nessuno.

Il modo certo con cui mi è stato detto non mi ha fatto decidere di non ribattere e di chiudere il discorso sul momento, però il ragionamento non quadra.
Chi come imprenditore starebbe in un mercato stagnante senza smuovere qualcosa?
L'analisi fatta da quel dirigente è tale da non permettere nessun tipo di iniziativa perchè tanto nessuno è attento a niente.

Ovviamente non è così, i social servono ad attirare clienti anche nel golf, una bella foto può attirare curiosi e anche golfisti esteri visto che nei social gli amici sono anche internazionali.
Oltre ai golfisti ci sono anche coloro che possono utilizzare la club house, spesso munita di ristorazione.
Più golfisti esteri e più clienti per il ristorante sono un aumento di fatturato, ci sono poi anche coloro che avendo partita IVA cercano luoghi da adibire come punto di incontro per i propri appuntamenti, soci non giocatori. Altri introiti che senza promozione (specie online) è difficile raggiungere.

14 luglio 2015

Premier League: la capital one cup si vince su Twitter (repost)


La coppa più social di sempre è andata in scena in Inghilterra.

La Capital One cup tra Chelsea e Tottenham infatti si giocava a colpi di tweet online.
Premio per la "tribù" con più cinguetti, la possibilità di vedere l'arco dello stadio di Wembley (dove si è tenuta la partita) colorato con i colori societari.


Ma non finisce qui.

I migliori messaggi motivazionali lanciati sul social network verranno visualizzati nel tunnel in entrata alla partita al passaggio dei giocatori.
Quest'ultimo elemento potrà certamente essere una innovazione da ripetere durante le prossime stagioni e che rende partecipi i tifosi delle squadre.
Ormai la Premier League nel web sta per raggiungere la Liga e queste innovazioni sono certamente interessanti per tutti i movimenti esistenti.

7 luglio 2015

Europei Volley 2015: nessuno dice niente ma... (repost)

al 9 al 18 ottobre si svolgeranno in Italia i campionati europei maschili di Volley.
Lo sapevate?
Appunto. Il problema è proprio questo.
Il marketing federale non si sta muovendo a riguardo.
Non c'è ancora un logo ufficiale per l'evento, non ci sono piani marketing da presentare alle aziende per le sponsorizzazioni, non si sa ancora nulla su spazi e categorie merceologiche coinvolgibili.
Insomma, si è in ritardo enorme e il tempo scorre, i comitati locali per organizzare il tutto non possono neppure, di conseguenza, stilare un budget, firmare contratti.
Eventi del genere non capitano spesso e Torino, forse ancora più di Busto Arsizio, visto che è capitale europea 2015 dello sport, non può perdere una occasione di questo tipo.
I motivi non sarebbero politici, ma di incompetenza manageriale a livello federale.
Fa specie perchè a livello marketing le federazioni nazionali, oltre al personale interno, si avvalgono degli studi più importanti d'Italia di cui alcuni fondatori arrivano proprio dal mondo del volley!
Bisogna che il mondo manageriale sportivo si depuri da certe vecchie prassi e forse anche da certa vecchia classe dirigente.

Non è detto che i giovani possano fare meglio, di certo è difficile fare peggio.

1 luglio 2015

Benfica: ecco le novità per il 2015/2016

Quale potrebbe essere la misura per pesare la grandezza di un club?
Solo il palmares? Anche la forza di "risuscitare"!
Ecco il Benfica, allora.
Dodicesimo scudetto di fila e in totale sono 34.
Ma anche, ricavi per 149M € lordi di compravendite dai due ultimi mercati in uscita!
Le acquile devono ancora vendere per sopravvivere sebbene siano quelli che ottengono maggior profitto in Europa dalle vendite di giocatori davanti a Porto FC e AS Monaco.
Non si sa ancora chi dovrà partire tra i giocatori, di certo i pezzi pregiati della rosa sono in vendita al miglior offerente!

fonte France Football
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...