Articoli in Evidenza

29 gennaio 2014

Campioni dello sci e siti web

Per passione e per curiosità ho cominciato a saltare da un sito web all'altro dei vari campioni di sci alpino.
Ho scoperto che i campioni USA sono davvero avanti su tante cose ma non su contatto con il tifoso, grafiche pazzesche, twitter e facebook a valanga, ma niente contatti per autografi.


Solo la Vonn, gestita da Redbull, ha questo tipo di possibilità.
Gli Svedesi, i nordici in generale, nella semplicità minimal che li

28 gennaio 2014

#TRENTINOSKISUNRISE: dopo la prima sciata le impressioni sono buone


Domenica siamo andati a sciare come vi avevo detto!

Giornata davvero memorabile, grazie ad una compagnia di quelle che piacciono a me. Persone vere da conoscere e che si lasciano conoscere.

Quelle fatte di amici che condividono passioni e stili di vita, idee e modi di viverle.
Non tutti sapevano sciare, tutti avevano il piacere di stare insieme.
Le gambe hanno risposto a dovere, come succede alla prima han portato di lunedì il più classico degli indolenzimenti (anche se leggeri).
Siamo partiti presto da Torino, per arrivare nelle valli qui vicine, c'era vento in quota e anche tanto.
Per dare l'idea non si riusciva ad andare giù, ci fermava quasi del tutto... faceva freddo, per fortuna è arrivata presto la sosta di pranzo a riscaldare e a fine giornata una cioccolata calda in paese.
Nulla a che vedere con la colazione in alta quota che mi aspetta a Madonna di Campiglio dove potrò sciare al sorgere del sole per un eccezionale #trentinoskisunrise ! Gli amici saranno nei miei pensieri.

Domenica l'ho proprio pensato... sarebbe bello andare con gli amici proprio qui...



24 gennaio 2014

Video di Sport: Pattinaggio sul ghiaccio allegoria della vita di coppia

si dice spesso che lo sport è utile come esempio di quanto succede negli altri ambiti della vita.
Il pattinaggio artistico non è differente, anzi in qualche modo è altamente significativo nel descrivere quelle dinamiche uomo-donna che vi sono nelle coppie di tutti i giorni.
Questo video di Fusar Poli e Margaglio ne è l'esempio.


22 gennaio 2014

#TRENTINOSKISUNRISE: inizia la preparazione

Madonna di Campiglio si avvicina sempre più, praticamente manca un mese.


La preparazione però deve già cominciare, anche perchè di aspettare restando fermi non è che ci sia voglia!
Per cui tra mail e telefonate ecco organizzata una giornata in montagna con gli amici per riprendere a sciare dopo un anno di inattività, divertirsi e cominciare a sognare...
Le foto su pinterest  mozzano il fiato e mi fanno pensare:"ma quando tocca a me?".
Speriamo solo a febbraio siano giornate di sole pieno.
Per rendere al meglio quei giorni sto pensando anche di cambiare cellulare e passare a tecnologia di ultima generazione.
Voi cosa vorreste scoprire di un evento di promozione turistica come #trentinoskisunrise ?
Fatemelo sapere che potrò così svelarvi i segreti di quelle giornate!

21 gennaio 2014

17 gennaio 2014

Raising an Olympian: grazie P&G

La scorsa settimana vi parlavo del nuovo spot della Proctar and Gamble per Sochi 2014.

A questo su Youtube si aggiungono più di 12 filmati intitolati "raising an olympian", che sono le storie in breve di vari campioni dalla Vonn lla Shiffrin nello sci alpino, a Colonia nel fondo, etc.
Trai tutte però è particolarmente commovente quella che vi propongo di seguito.
E' la storia dei fratelli Hamelin, canadesi e campioni dello speed skating.
sono la dimostrazione di come alle spalle dei campioni ci siano sempre famiglie forti e sane, laddove i rapporti sono difficili o problematici arriviamo ad avere campioni con eccessi e, spesso, morti tragiche.


15 gennaio 2014

P&G, Sochi 2014 e la Boldrini


Vi ricordate cosa disse la Boldrini? 
Disse che solo in Italia gli spot fanno vedere le donne casalinghe. Ebbene come già era in passato non è così neanche oggi. Infatti per la seconda volta, dopo Londra 2012, la Procter & Gamble avvia la sua campagna spot Tv intitolandola "Thank You Mom" cioè grazie mamma.
Nulla di strano, la figura materna è importante e molti sportivi dedicano ai genitori le proprie vittorie.
Ma questo ovviamente cozza con le affermazioni famigliofobiche del nostro presidente della camera.

"Perchè prima del campione loro vedevano il potenziale... non dimentichiamo chi ha incoraggiato questi ragazzi ad andare avanti"... complimenti P&G bel messaggio davvero.





14 gennaio 2014

Loic Fèry e Fc Lorient : una lezione di sport management

Sul n°3532 di France Football vi è una lunga intervista al presidente delFC Lorient (Loic Fery). Ne riportiamo alcune parti significative, per una riflessione sullo sport management.

Ha una doppia vita sacra, Loic Fèry. Proprietario dal 2009 del Fc Lorient (130 dipendenti e un budget da 35M€) e padrone dal 2007 di Chenavari, società di moda da 85 dipendenti con sede a Londra con 4,5 miliardi€ di attivo. Vive in Inghilterra, ma noi lo abbiamo incontrato a Parigi dove aveva appuntamenti di lavoro (…)

Non si pente di essere entrato nel mondo del calcio 4 anni fa? 
 Non ho di che pentirmi, al contrario. In 4 anni il club è cresciuto enormemente in termini di infrastrutture, con la costruzione dello spazio FCL (investimento da 12M €) dove dall’estate scorsa c’è la sede del club, dove si alleneranno l’anno prossimo e dove ci sarà il centro di formazione. E’ un progetto d’infrastrutture che è importante e necessita una visione di medio o lungo termine. Ogni anno ci vogliono circa 3M€ per l formazione: è un investimento enorme.
Lei è il mecenate dell’FC Lorient? 
Io non mi considero un mecenate. Il mecenate è colui che vuole il suo club come una ballerina e mette denaro a fondo perduto (…)
Dopo il vostro arrivo al FCL, quanto ha investito di tasca propria per questo club? 

10 gennaio 2014

#trentinoskisunrise la sorpresa di Neveitalia


Capita poi che inaspettatamente Neveitalia ti contatti.
Capita che ti invitino come "opinion leader" a un weekend sulla neve in Trentino.
Ebbene da questo blog nelle prossime settimane oltre ai soliti post sullo sport marketing anche un mini-diario in preparazione durante e dopo l'evento.
Le date da tenere a mente sono 21,22,23 febbraio e la location è Madonna di Campiglio.
Che altro dire? che se avete twitter potete seguirmi con #trentinoskisunrise non mancate!

Sport e spot: Svindal e lo spot non spot

Questa volta pubblichiamo un video che apparentemente non ha motivi pubblicitari, ma che è una interessante modalità occulta di fare emergere le sponsorizzazioni.
Svindal da campione non solo dello sci ma anche del web riesce a far fruttare bene le sponsorizzazioni, merito della Redbull?


8 gennaio 2014

Articoli Sportivi: problema stadi anche in Francia e nuove idee marketing

Sul France Football 3531, a pagina 19, ci sono un sacco di articoli interessanti che ci fanno capire che la situazione degli stadi e alcune problematiche, ci sono anche nel campionato transalpino.


Mi riferisco al Lens che a causa di lavori nel suo stadio per la stagione 2014/15, è al momento senza un luogo dove poter giocare le partite in casa. Nonostante l'ottimismo del suo presidente al momento le due squadre locali (il Valenciennes e il Lille) sembrano considera i "sangue e oro" più degli avversari sportivi ed economici che una possibile opportunità per tappare i buchi di bilanci stremati dagli affitti degli stadi. Come aggravante a questo campanilismo in salsa francese, gli stadi in questione sono difficilmente pieni e quindi dalla vendita di biglietti si fatica ad avere una voce in attivo che un eventuale co-abitazione permetterebbe di ammortizzare.



Ma i problemi riguardano anche i campi in ristrutturazione per Euro 2016.

7 gennaio 2014

Articoli Sportivi: Club Responsabili, l'esempio del TFC

L'attitudine degli sportivi e principalmente dei calciatori è sopratutto un argomentare polemico e di chiacchericcio permanente per i media. 

Ancora molti club e federazioni agiscono, spesso nell'ombra, attivando azioni e progetti concreti legando club ed azioni responsabili.

Questo per il momento clou che il gruppo Generali ha creato con la marca "Sport responsabile" e definito una carta di valori mettendo in evidenza 5 assi forti:
- l'accessibilità della pratica e dell'equipaggiamento per tutti
- la promozione dei valori dello sport
- la preservazione della salute e la sicurezza dei praticanti
- la pratica eco-responsabile
- inserimento e riconversione degli sportivi

Generali ha così organizzato i "Trofei dello sport responsabile", che si sono svolti il 3 dicembre 2013 con Zidane in qualità di presidente della giuria e ambasciatore.
Ed è stato il Toulouse FC, per mezzo della sua fondazione, ad essere ricompensato all'unnimità per la sua impronta educativa e per il suo ruolo di "tessitore di connessioni".
Dei numerosi altri club che potrebbero agire in maniera similare attraverso le proprie fondazioni ( PSG, OL, etc.) o con i loro fondi di dotazione ( OM ) spesso queste azioni restano inosservate.
La principale difficoltà per fare esistere e sviluppare questo tipo di attività riguarda il suo finanziamento da parte di partners o mecenati.
Senza mediatizzazione "positiva" la Francia tarda a creare una economia sociale e solidale attorno al calcio.
Il problema non è economico. Il ruolo dello sport, per i suoi club e sportivi come "tessitore di connessioni" deve essere valorizzato concretamente a fine di creare una nuova attrattiva.

E' quello che riesce alle leghe sportive US e notoriamente alla marca NBA Cares. Ma alcuni credono che questo non è nella cultura francese, di inserire delle operazioni sociali ed educative attraverso i nostri marchi, i più importanti, cale a dire i nostri club e i nostri sportivi.
Ciò richiederebbe, pertanto, una visione nuova da parte di tutti gli attori dell'ecosistema del calcio.
Perchè se un club, un giocatore o una nostra equipe nazionale può voler tentare di praticare uno sport, esso impatta in modo quantificabile l'economia della sanità pubblica, ma ugualmente il saper essere "socializzanti" della giovinezza o ancora l'essere buoni cittadini, una dimensione praticamente mai valorizzata.

Un ricercatore americano ha così dimostrato che l'azione dei cestiti dei Chicago Bulls nei ghetti della città ha contribuito a far diminuire le inciviltà e la violenza dentro quei quartieri svantaggiati.
Che il calcio ed i suoi attori contribuiscano ad essere buoni cittadini pare logico.
Ma è un dovere civico dei più complessi da mettere in pratica sopratutto se lo sport responsabile non è esso stesso una marca valorizabile ed attrattivo sul piano mediatico.

Lionel Maltese (pag.21 France Fottball n°3531 del 10/12/2013)

3 gennaio 2014

CL e Stadi su France Football il declino del calcio italiano

Su "France Football" del 10 dicembre (a pag.18) è uscito un interessante prospetto sulle società calcistiche qualificate agli ottavi di finale dove si sottolineava la crisi del calcio italiano che ad una giornata dalla fine non aveva ancora la certezza di avere società nella seconda fase della competizione.
Il prospetto storico (2004 - 2014) indicava in modo interessante che:

- il Milan è stato assente solo nel 2009 per un totale di 10 presenze

- l'Inter con 8 è la seconda più presente
- la Juventus con 5 paga lo scotto degli scandali sfociati con la retrocessione
-la Roma con 4 presenze è delle outsiders quella più presente
- con 1 presenza a testa fanno capolino Fiorentina e Napoli


Sempre sullo stesso numero Rudy Garcia,
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...