Articoli in Evidenza

14 agosto 2013

Articoli Sportivi: La tassa sul calciomercato

                   




Il mercato comincia ufficialmente l’11 giugno, e già più trasferimenti interessanti si sono registrati a Monaco (Falcao, Moutinho e Rodriguez per un totale di 130M€) e annunciati al PSG (Rooney?). Questi hanno ravvivato il vecchio dibattito sulla legittimità di impegnare così tanti soldi e di conseguenza, l’idea di tassare il movimento di giocatori. 
Un’idea per nulla nuova perché già sviluppata da economisti di fama, come il noto Wladimir Andreff e la sua famosa tassa Couber Tobin. 
Nello studio che la CDES ha prodotto per la commissione europea, sugli aspetti giuridici ed economici dei transfert dei giocatori in Europa noi proponiamo di istituire una tassa su tutti gli scambi oltre un certo importo, a determinare la casistica dei giocatori. Perché? 

Semplicemente poiché il sistema  così come funziona oggi trova la sua legittimità, prima che dai suoi attori, dalla redistribuzione dai grandi ai piccoli club. 
Se è vero che una certa ridistribuzione esiste, in particolare attraverso il meccanismo messo a punto dalla FIFA (contributo di solidarietà e indennità di formazione), questo si è verificato insufficiente e non invita i club a perseguire il loro lavoro di formazione. 
Noi sosteniamo l’istituzione della tassa, con egida della FIFA e previo accordo tra le parti (confederazioni, federazioni, club, giocatori). I proventi saranno raccolti per le federazioni nazionali e serviranno ad alimentare un fondo di solidarietà volto ad assicurare i vantaggi della redistribuzione tra i club. Oggi risulta imperativo proteggere e valorizzare il lavoro dei club formatori permettendo loro di restare nella media competitiva malgrado la partenza dei loro migliori elementi. 
Ma una tassa, con tutti i suoi benefici, non è abbastanza. E’ necessario mettere all’opera un regolamento globale del sistema dei transfert al fine di migliorare in finanziamento e la trasparenza. Le nostre 21 proposte vanno in questo senso La pala è ormai, nel campo degli enti affinchè si prendano le decisioni che s’impongono.
(Christophe Lepetit)pag.15 France Football 3507

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sport è condivisione! se ti va fammi sapere cosa ne pensi di quanto trovi in questo post

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...